48 Postazioni di lavoro

Le postazioni di lavoro svolgono una duplice funzione fondamentale in ufficio: definiscono il design dell’ambiente e permettono di ottimizzare al meglio gli spazi; esse consentono allo stesso tempo ai collaboratori di svolgere le proprie mansioni in modo confortevole. Un dipendente che opera in un’area bene organizzata, efficiente e, soprattutto, comoda, registra maggiori livelli di produttività e accusa in modo meno significativo lo stress indotto dai carichi di lavoro. Selezionare con cura gli elementi d’arredo e organizzare in modo pratico un ufficio, dunque, non è solo una questione di carattere estetico, ma influisce sulle prestazioni dell’intera azienda. Ecco perché la scelta delle tipologie di postazioni di lavoro richiede massima considerazione e scrupolosità, considerando anche l’ampia gamma di possibilità che il mercato mette a disposizione.

Come scegliere una postazione di lavoro

Preliminarmente all’individuazione delle postazioni di lavoro più adatte, è richiesta un’adeguata analisi dell’ambiente, che tenga in considerazione lo spazio a disposizione e il numero di lavoratori cui è destinata l’area da arredare, senza trascurare la possibilità che, in futuro, l’organico societario possa subire variazioni. I collaboratori devono essere messi in condizione di svolgere la propria professione in un ufficio attrezzato e che mette al riparo dal rischio di infortuni sul lavoro, con particolare attenzione anche all’ergonomia delle sedute, alla distanza tra sedia e scrivania, alla quantità di spazio messa a disposizione di ogni dipendente.
Per attrezzare un’area di lavoro destinata a più persone, la soluzione più indicata è rappresentata dalle postazioni multiple, che integrano in un’unica struttura scrivanie, sedute e pannelli divisori pensati per il comfort e la concentrazione del lavoratore. È possibile valutare postazioni multiple pensate per due, tre, quattro o più persone, di vari forme e materiali, da installare lungo il perimetro della stanza o in posizione centrale, individuando l’alternativa più adatta in relazione allo spazio disponibile e al design desiderato.
Le postazioni di lavoro individuali offrono una molteplicità di occasioni per personalizzare l’estetica del proprio ufficio: dal design più classico in legno o alluminio, passando per soluzioni più estrose e fuori dagli schemi, fino ad installazioni innovative nel disegno e nell’ergonomia, ogni azienda può raccontare se stessa, la propria filosofia e le proprie modalità di lavoro anche attraverso la scelta delle sedie e delle scrivanie più appropriate e in linea con l’immagine del brand.

Postazioni lavoro tra ergonomia e design

I singoli elementi d’ufficio possono anche essere selezionati singolarmente. La scrivania per ufficio richiede una serie di funzionalità utili al dipendente per svolgere le proprie attività efficientemente, ma deve al contempo integrarsi in modo armonico all’interno del contesto lavorativo e assicurare una tenuta strutturale nel corso del tempo. I materiali a disposizione sono diversissimi, a seconda che si opti per una postazione da lavoro dal design moderno - cui ben si prestano lavorazioni in vetro, ferro battuto, alluminio o PVC - o classico - per cui l’opzione più pratica resta quella del legno. Una serie di alternative viene proposta anche in relazione ad ambienti d’ufficio quali aree meeting e sale d’attesa, che richiedono l’utilizzo di ampie scrivanie, meglio se regolabili in base alle specifiche esigenze del momento.
Le sedute sono l’elemento che maggiormente influisce sullo stato di salute e sulla serenità del dipendente. Le sedie devono tenere in considerazione il benessere dell’utente e le direttive di legge. Le sedie ergonomiche hanno uno schienale regolabile e supportano adeguatamente la zona lombare. Anche l’altezza e la profondità della seduta devono essere regolabili a seconda della stazza e la morfologia del dipendente, agevolando la corretta postura nell’utilizzo del computer. Dal punto di vista dell’estetica, le possibilità di scelta sono illimitate tra sedute classiche , sedie girevoli , sedie a dondolo ergonomiche dal design accattivante. Diversi sono anche i materiali, le forme, le dimensioni e i colori tra cui selezionare l’alternativa più adatta allo scopo di destinazione.

Pannelli divisori e mobili contenitori: tutto ciò che completa una postazione di lavoro

Spesso le postazioni di lavoro prevedono la presenza di elementi schermanti o divisori, ideali per preservare la concentrazione e il relax del dipendente nello svolgimento dei propri compiti in ufficio, parleremo in questo caso di postazioni di lavoro acustiche. Oltre a garantire l’isolamento acustico, i divisori si rivelano un’eccellente soluzione di design, utile a caratterizzare le aree di lavoro in modo personale e d’impatto. In vetro, PVC, feltro, delle forme e delle colorazioni più varie, i pannelli sono l’elemento in grado di fare la differenza in qualunque area di lavoro destinata ad accogliere più lavoratori nel medesimo spazio d’azione, neutralizzando i rumori e garantendo a ogni professionista riservatezza e serenità lavorativa.
I mobili contenitori sono essenziali per permettere la catalogazione di documentazioni e pratiche in maniera metodica e per organizzare al meglio gli spazi in azienda. A seconda che essi siano destinati a pareti lunghe o di corte, in uffici dall’arredo classico o moderno, realizzate in un unico blocco o a scompartimenti , è possibile selezionare una serie di alternative per tutte le esigenze, in legno, metallo, cuoio e tantissimi altri materiali, in ogni dimensione e colore. ... Altro ... meno
Filtra
48 Prodotti

Ordina

Salva in:
Salva in: