ICMQ: Italferr società certificata BIM

Per le attività di progettazione, procurement e direzione lavori

Letto 2078 volte
ICMQ: Italferr società certificata BIM
23/02/2018 - Italferr ha conseguito la certificazione BIM (Building Information Modelling) per le attività di progettazione, procurement e direzione lavori. Si è infatti concluso con successo l’iter di verifica con ICMQ, società leader di certificazione nel settore delle costruzioni.
Il processo di certificazione si è svolto nel rispetto della norma Uni Cei En Iso/Iec 17021-1 che definisce le regole di comportamento degli organismi che certificano i sistemi di gestione e secondo la “specifica tecnica” messa a punto da ICMQ secondo la High Level Structure, che Iso (l’ente di normazione a livello mondiale) ha definito per tutte le norme che trattano sistemi di gestione. 

L’audit di certificazione si è svolto in due fasi: la prima “introduttiva” in cui si è valutato lo stato di comprensione della specifica tecnica e il livello di preparazione dell’organizzazione ad affrontare la fase successiva; nella seconda fase si è entrati nel merito dell’operatività e di come l’azienda si è strutturata per applicare il modello in maniera efficace.

Il sistema di gestione BIM, che condivide la stessa struttura della norma Iso 9001, comprende la gestione dei processi e dei procedimenti digitalizzati e la strutturazione di quadri contrattuali idonei, di tipo collaborativo, utili per gestire tutte le fasi del ciclo di vita dell’opera: progettazione, costruzione e gestione. Al momento le uniche organizzazioni sufficientemente strutturate da ottenere la certificazione sono state società di ingegneria ma, tenuto conto della rapida diffusione del metodo BIM, a breve arriveranno a certificarsi anche stazioni appaltanti e imprese di costruzione. Il sistema di gestione BIM è lo strumento ideale per guidare il percorso di applicazione del modello e per gestire una serie di processi che, diversamente, rischierebbero di andare fuori controllo in un mondo in forte e rapida evoluzione.

Nello specifico caso di Italferr, con la certificazione si attesta che la Società è in grado di gestire con un adeguato livello di competenza le proprie attività con la metodologia BIM, dotandosi di un elemento di distinzione e di eccellenza sul mercato. In questo modo Italferr risponde positivamente al duplice obiettivo di essere un riferimento qualificato nell’applicazione del BIM nel Gruppo FS e nei mercati internazionali e di sfruttare questa innovazione per cogliere le opportunità e i benefici utili per conseguire un “vantaggio competitivo”.

La certificazione BIM acquisita con ICMQ consente oggi a Italferr di rispondere tempestivamente a quanto previsto dal Decreto n. 560/2017, cosiddetto “Decreto BIM”. Con l’entrata in vigore del Decreto, infatti, scatterà dal 2019 l’obbligo per le stazioni appaltanti di prevedere l’utilizzo del Building Information Modeling per tutti i lavori di importo superiore a 100 milioni di Euro.

Altro ambito di eccellenza in cui Italferr viene supportata da ICMQ è quello della sperimentazione di Envision, il protocollo di sostenibilità specifico per le infrastrutture. Esso prevede, tra l’altro, l’integrazione tra i processi coordinati per raggiungere una migliore qualità del progetto e della costruzione e dove il modello BIM, favorendo la sincronizzazione delle diverse fasi progettuali e valutando simultaneamente le alternative, gli impatti e i costi, costituisce uno strumento a supporto sia della progettazione, ma anche per le valutazioni di impatto ambientale.
 
ICMQ - Certificazione Sistema Qualità su Edilportale.com
 
Lascia un commento

Notizie correlate

Vai al prossimo articolo
EPDITALY nel nuovo decreto sui CAM edilizia
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Tumblr Condividi su Pinterest
Salva in: