Conclusa con successo la V edizione di Seismic Academy

Il Convegno Nazionale organizzato da Hilti ha riscosso un’ampia partecipazione

Letto 527 volte
Conclusa con successo la V edizione di Seismic Academy
06/11/2017 - Ospitata a Milano nello splendido contesto di UniCredit Pavilion in Piazza Gae Aulenti, il 24 ottobre si è svolta la V edizione del Convegno Nazionale Seismic Academy, organizzata da Hilti Italia per fare il punto della situazione sui temi legati al rischio e alla prevenzione antisismica. Il Convegno è diventato negli anni un vero punto di riferimento per discutere delle ricerche e delle innovazioni in materia antisismica, in un palcoscenico che ha visto la partecipazione dei più illustri esperti del settore da diverse parti del mondo.

La V Edizione della Hilti Seismic Academy 2017 si è aperta con il saluto di Joaquim Sardà – Presidente e Amministratore Delegato di Hilti Italia - che, dopo aver ringraziato i presenti e i partner per aver reso possibile l’organizzazione di questo evento, ha sottolineato l’importanza di appuntamenti come Seismic Academy per sensibilizzare maggiormente l’opinione pubblica sulla progettazione e sulla costruzione con criteri antisismici. Dopo una breve presentazione del gruppo Hilti su scala mondiale e nazionale, Joaquim Sardà ha evidenziato ai presenti i valori che Hilti persegue in tutte le sue attività rivolte ai partner e ai clienti, dando l’avvio vero e proprio ai lavori del convegno. Si sono quindi uniti al benvenuto i maggiori esponenti dei partner dell’evento, come l’ing. Marco Terzago di ANRA (Associazione Nazionale Risk manager e responsabili assicurazioni Aziendali), l’ing. Luca Ferrari, Presidente di ISI, Ingegneria Sismica Italiana e l’ing. Bruno Finzi, Presidente dell’Ordine degli ingegneri di Milano che ha rimarcato l’importanza dell’introduzione governativa del sisma bonus, un’opportunità per rinnovare prime e seconde case nelle zone sismiche.

Di notevole interesse l’intervento dell’Ing. Alessandro Aronica, che in rappresentanza dello studio di Architettura e Ingegneria MSC Associati ha presentato il progetto strutturale dell’Unicredit Pavillion, - sede del Convegno -, ponendo l’accento sugli elevati standard qualitativi e tecnologici della struttura. Aronica ha illustrato la posizione dell’edificio rispetto al podio esistente e la sua interferenza con le infrastrutture (strade, treni e metropolitane) già realizzate sotto di essa. Presentando il progetto dalle sue origini fino alle fasi finali, è stato inoltre evidenziato come la location sia stata costruita seguendo le più innovative norme antisismiche in seguito all’utilizzo soluzioni tecnologiche che lo rendono un esempio di edilizia moderna. L’Unicredit Pavilion è di fatto il primo esperimento di progettazione integralmente realizzato con tecnologia BIM dallo studio MSC, richiesto fortemente dall’arch. De Lucchi. Dalla progettazione BIM è stato in seguito ricostruito il modello strutturale non solo relativo al nuovo edificio ma anche a quello dei corpi sottostanti per adeguare le strutture già esistenti catturare le sollecitazioni. È stato inoltre realizzato con tecnologia CAD/CAM il modello che ha governato la macchina numerica per la fresa di tutti gli elementi lignei che formano le varie strutture esterne del Pavilion.
Lascia un commento

Notizie correlate

Vai al prossimo articolo
Seismic Academy 2017: al via la V edizione
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Tumblr Condividi su Pinterest
Salva in: